Che sogno i camini MCZ!
06/10/2023
Che sogno i camini MCZ!
06/10/2023

È tornato il World Toilet Day

19/11/2023

Il 19 novembre è il World Toilet Day, l’evento mondiale che dal 2012 tenta di porre l’accento su quanto ancora rimane da fare per garantire l’accesso a un bagno sicuro per tutti.

Noi siamo abituati a standard molto alti, a comfort e tecnologie moderne. La tavoletta riscaldata, il bidet, le musichette per avere maggiore privacy, ma soprattutto bagni pubblici diffusi e garantiti. Di contro, ancora oggi al mondo c’è chi è costretto a fare i propri bisogni all’aperto, esponendosi a un considerevole numero di rischi, igienici e non solo.

IL PROBLEMA

Al momento, ci sono 3,5 miliardi di persone che vivono ancora senza servizi igienici sicuri. 419 milioni di persone praticano ancora la defecazione all’aperto. In queste situazioni, le malattie si diffondono molto più facilmente.

La malattia diarroica nel 2019 ha causato la morte di circa 1,5 milioni di persone, di cui uno sbalorditivo 25% erano bambini di età inferiore ai cinque anni.

Questa crisi globale rappresenta una minaccia per la natura e la salute di tutti, in particolare delle donne, delle ragazze e di altri gruppi vulnerabili. 

CHE FARE?

Si può cominciare dal piccolo:

  • Rompere i tabù: Parlare della connessione critica tra servizi igienici, acqua e mestruazioni.
  • Riparare le perdite delle tubature dell’acqua e dei rifiuti, svuotare le fosse settiche piene e segnalare lo scarico dei fanghi.
  • Smettere di inquinare: non gettate nel water o negli scarichi rifiuti alimentari, oli, medicinali e sostanze chimiche.
  • Farsi sentire per richiedere di stanziare fondi per migliorare lo stato dell’acqua e dei servizi igienici in patria e all’estero.
I PROGRESSI

Dal 2015, la popolazione mondiale con accesso a servizi igienico-sanitari gestiti in sicurezza è aumentata dal 49% al 57%, passando dal 36% al 46% nelle zone rurali e dal 60% al 65% nelle aree urbane. Paesi come l’India e il Nepal hanno compiuto progressi significativi, inclusa la riduzione drastica del numero di persone che defecano all’aperto.

IL COLIBRÌ

Il simbolo scelto per l’undicesima edizione del World Toilet Day 2023 è il colibrì.

Si dice infatti che un colibrì fa quello che può quando c’è da combattere un grande incendio, portando gocce d’acqua nel becco. Una metafora molto potente che non fa che dirci che le nostre azioni, seppur piccole, possono contribuire a risolvere un grande problema.

Si deve essere come il colibrì. Più “colibrì” ci saranno, più grande sarà l’impatto generato.